Un clima frizzante (ma anche fermo). Adeia a Vinitaly

[pt id=’971′ size=’full’ link=’file’ class=’alignleft’]

Un clima frizzante (ma anche fermo). Adeia a #Vinitaly

24 marzo. Veronafiere

A confermare i dati globalmente positivi relativi ad un settore che va, anche in periodo di  crisi, ci sono le impressioni sul posto ed i dati delle presenze, in particolare degli operatori in visita, sia esteri che nostrani.

Oltre 150.000 visitatori, e 58.000 buyer provenienti da 140 paesi con percentuali di crescita a due cifre. (vedi anche sul Sole 24ore)[pt id=’969′ size=’full’ link=’file’ class=’alignright’]

Nonostante la contiguità temporale con il ProWein di Duesseldorf (qualche maligno potrebbe vedere anche intenzionalità nell’allestire una fiera importante sul vino la settimana precedente a Vinitaly,…) e la prossima manifestazione di Expo, i dati positivi indicano che una delle eccellenze italiane gode di buona salute.

Tanti espositori, tante qualità ed unicità di prodotto. L’idea è che si potrebbe comunque fare di più, e meglio.

Un recente rapporto di Arkios (vedi) immaginava nel futuro dei produttori italiani un mercato soprattutto verso l’export: il mercato italiano è in fase discendente (anche se qualche indicazione positiva da Vinitaly c’è stata), sia per la crisi, sia per orientamento dei consumatori.

[pt id=’970′ size=’full’ link=’file’ class=’alignleft’]Le aziende italiane sono spesso piccole e non sempre strutturate per affrontare mercati a volte complessi come quelli americani o del far east. Una questione – dicono – soprattutto culturale. L’eccellente qualità dei prodotti non sempre è sufficiente: spesso occorrono anche standard elevati di gestione finanziaria, di valutazione e gestione dei rischi, di aderenza a normative e prescrizioni che si evolvono nel tempo (come ad esempio il prossimo inserimento delle funzioni di risk management per le certificazioni ISO 9001) .

In questo senso si muove il progetto XBacco! – Vino e Territorio che Adeia sta sviluppando in sinergia con la più importante Associazione di categoria, Istituti bancari e importanti players assicurativi internazionali.

Per saperne di più, visita il sito www.wine.adeia.it o contattaci a wine@adeia.it

Avatar

fabio meloni           fabio.meloni@adeia.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.